Il calcetto potrebbe ripartire a breve, lo ha detto il ministro Spadafora in un’intervista rilasciata a tg2 Post, “E’ ripartito quasi tutto, manca ancora l’attività più amatoriale e di base però di contatto, come la partita di calcetto o le scuola di danza. Mi auguro che nel prossimo DPCM che entrerà in vigore dal 15 giugno, prosegue il ministro, si possa aprire anche quest’altra parte dello sport.
Questa è la proposta che presenterò al Consiglio dei Ministri e al Comitato Scientifico affinché, da quella data, possa riaprire anche questa parte amatoriale, ma importante, perché riguarda molte piccole imprese, società dilettantistiche che gestiscono spazi in tante parte d’Italia che sono anche luoghi di aggregazione e socialità.
Se la curva di contagio dovesse continuare a dare notizie positive, dal 15 giugno dovremmo ripartire anche con queste attività che per ora sono ancora bloccate”.

Buone notizie quindi, o almeno  una speranza, per i milioni di appassionati di questo sport, che puntualmente si sfidano su campi amatoriali, per riprendere presto a dare vita alla propria passione.

Se tutti continuiamo a comportarci con responsabilità, il trend positivo di questi giorni potrebbe proseguire e la vita normale riprendere.

Durante questo periodo, in cui tutte le attività sono state ferme, noi abbiamo proseguito con la nostra ristrutturazione. Invitiamo tutti gli appassionati di questo sport a venire a trovarci, per visitare una struttura in continua crescita. Troverete un campo di ultima generazione, illuminazione a led e spogliatoi ristrutturati, per le appassionanti sfide con i tuoi amici.

Contattaci per scoprire tutte le offerte riservate ai nuovi frequentatori.

COndividi l' articolo